Il popolo in movimento si divide tra l’Acqua Gym e l’Hidrobike

Bruciare calorie, muovendosi a ritmo di musica, è preferito spesso al semplice ozio da abbronzatura

Anche se è estate, è tempo di vacanza e in molti non vedono l’ora di riposarsi, c’è sempre chi fermo sul lettino a prendere il sole non riesce a stare. E così, rischia di rimpiangere la spiaggia con i suoi spazi più ampi. Ma, oggi, in piscina, anche i frenetici possono trovare pane per i loro denti. Molti impianti, infatti, anche dopo l’interruzione delle attività invernali, offrono occasioni di svago. Possibilità di nuotare liberamente in corsia, separatamente dai bagnanti, corsi di nuoto con tanto di istruttore e lezioni di aquagym, sono solo alcune delle attività che si possono svolgere durante una giornata di vacanza trascorsa in città. Al Forum Sport Center di via Cornelia, per esempio, ci sono ben tre piscine, ognuna destinata ad attività diverse. C’è la piscina di 25 metri dove si può praticare nuoto libero, c’è la piscina circolare dove la domenica, dalle 11 alle 13.30 si svolgono lezioni di aquagym aperte a tutti gli ospiti della piscina. Infine c’è la piscina per i bambini, dove i più piccoli possono giocare e scatenarsi. Il biglietto d’ingresso alla piscina, inoltre, consente l’accesso a tutte le altre aree del centro sportivo: dalla zona termale a quella del fitness fino ai campi da tennis.
Identica è la formula adottata dal circolo sportivo Due Ponti, in via Due Ponti 48/A, dove, con il solo biglietto di ingresso è possibile l’accesso a tutte le lezioni, sia quelle che si volgono in piscina che quelle organizzate in palestra. All’interno del centro, gli ospiti possono scegliere tra tre piscine, a seconda del tipo attività che si desidera svolgere. C’è la piscina destinata al nuoto, lunga 25 metri, c’è quella più piccola, di 14 per 6 metri, che ospita le attività di fitness e c’è quella destinata al relax. I corsi di aquagym, aperti a tutti, si svolgono tutti i giorni alle 9, alle 11, alle 13.30 e alle 14.30 mentre la domenica ci sono lezioni alle 9, alle 11 e alle 13.30. Alla piscina delle Rose, in viale America, all’Eur, invece, è possibile scegliere tra diverse attività, per le quali, però, occorre sottoscrivere un abbonamento a parte.
«Il sabato e la domenica - spiega una delle responsabili della piscina - si svolgono alcune lezioni spot, ossia delle pillole di lezione, della durata di mezz’ora, che ci permettono di presentare a tutti i nostri clienti le diverse discipline insegnate dai mostri istruttori, e di dar loro la possibilità di scegliere il corso che più preferiscono». Tra le lezioni più gettonate, in acqua, ci sono la più tradizionale AquaGym e l’Hidrobike, ossia la simulazione di una pedalata, un percorso acquatico con tanto di salite, discese, cambi di velocità, spruzzi d’acqua e nuotate. Ma se c’è ancora qualcuno tradizionalista, che vede nella piscina all’aperto esclusivamente un luogo di relax e una possibilità di scaricare le tensioni accumulate durante una stagione di lavoro, c’è sempre la vecchia formula della nuotatina o del semplice ozio sotto i raggi del sole. E a questo nessuno avrà alcunché da obiettare.

Annunci

Altri articoli