Porsche Cayenne speciale per il Transsyberia

da Padova

Il successo lo scorso anno con due Cayenne ai primi due posti e ora l’impegno ufficiale di Porsche nell’edizione 2007 del rally Transsyberia. Al via il prossimo 2 agosto, la spettacolare e avventurosa competizione ripropone la sfida con i Suv 4x4 e i tuttoterreno di Mercedes, Toyota e Suzuki: un percorso di oltre 6.600 chilometri tanto duro quanto fascinoso da Mosca a Ulaanbaatar in Mongolia, attraverso la taiga e la steppa siberiana, le montagne Altai e il deserto del Gobi, lungo itinerari aperti al traffico, sterrati, sentieri impervi e guadi, con il corollario di ripetute prove speciali. La nuova Cayenne S è stata allestita per l’occasione in versione estrema: 26 esemplari in tutto, dei quali 16 già iscritti da altrettanti equipaggi internazionali partecipanti alle due intense settimane del rally asiatico; tra questi, il duo Tonino Tognana e Carlo Cassina con la vettura del Porsche Italia Team, accanto alla coppia Biagio Capolupo e Angelo Lancelotti, in lizza per il Centro Porsche di Brescia. La configurazione ad hoc della Cayenne S Transsyberia (al prezzo netto di 140mila euro) aggiunge gabbia di protezione, speciali pneumatici tassellati, rivestimento sottoscocca e longheroni rinforzati, differenziale autobloccante e trasmissione ridotta agli assali. Invariata, invece, la potenza dell’8 cilindri da 4.8 litri (385 cv) e le altre caratteristiche di targa, inclusa la capacità di bruciare un mix di benzina ed etanolo (in percentuale fino a un quarto), per una gara che ammette solo veicoli di serie.
E come gli altri modelli della gamma Cayenne sfrutta la trazione integrale permanente (Ptm) e può avvalersi del Pddc, il controllo dinamico dello chassis, che interagisce con la gestione attiva delle sospensioni.