In Porsche con la cocaina e la figlioletta di 18 mesi

Trafficante di droga e tenero papà allo stesso tempo. L’hanno scoperto gli uomini del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Genova che, nella serata di domenica scorsa, hanno arrestato nei pressi del porto un rumeno che alla guida di un’auto di lusso con targa italiana trasportava 16 chili di cocaina. L’uomo, 28 anni, abiti eleganti, viaggiava con la figlioletta di un anno e mezzo su una Porsche Cayenne nuova di zecca, sperando di apparire a un eventuale controllo solo un padre molto benestante con la figlioletta al seguito. Invece i militari hanno notato che l’uomo si è innervosito alla richiesta di aprire il cofano: a un controllo accurato sono stati trovati - ben nascosti dietro la mascherina copri radiatore - 14 panetti di droga. Il valore della droga sequestrata si aggira intorno al milione e mezzo di euro, senza contare il valore dell’auto.
La presenza della bambina ha indotto i finanzieri ad agire con la massima sensibilità e attenzione nel corso dell’attività repressiva, per evitare che la piccola si spaventasse. Una volta resisi conto della situazione i militari hanno contattato il tribunale dei Minori di Genova e la bambina è stata affidata ad operatori sociali specializzati, mentre l’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Marassi.
L’operazione di domenica ha completato un fine settimana di grandi risultati sul fronte delle lotta al traffico di stupefacenti: il giorno prima a Pegli era stato sequestrato mezzo chilo di eroina bianca a un uomo di 48 anni incensurato.