Porsche quota le ordinarie

Il management della Porsche è disposto a quotare in futuro anche le azioni ordinarie con diritto di voto. Queste azioni erano riservate finora ai vecchi azionisti della famiglia del fondatore Ferdinand Porsche, ma il management ha motivato la decisione con l’intenzione di effettuare delle acquisizioni. Porsche intende farsi autorizzare dagli azionisti un aumento di capitale di 8,75 milioni di azioni ordinarie e privilegiate. Solo così la società potrebbe realizzare introiti di quasi 8 miliardi.