Le porta la spesa in casa, la deruba e l’ammazza

È una ladra l’assassina di Franca Monfrini, l’81enne strangolata nel suo appartamento di via Mario Borsa, a Bonola. Si tratta di un’ecuadoriana di 27 anni che, per un vuoto di memoria (dice lei) non ha saputo spiegare agli investigatori della squadra mobile come e perché ha ucciso la pensionata. Eppure Alba Sevillano - regolare in Italia dal 2003 - è la nuora di una coppia che vive proprio nello stabile di via Borsa, i genitori del suo convivente: erano stati loro a presentarla alla Monfrini, loro vicina. Inoltre la sudamericana è stata trovata con il bancomat e le chiavi di casa della vedova e ha ammesso di averla aiutata, giovedì scorso, a portare le borse della spesa in casa dove l’anziana le avrebbe chiesto anche di aiutarla a far funzionare il computer. Da quel momento in poi l’ecuadoriana non ricorda più nulla. Ma le telecamere di 4 banche l’hanno immortalata mentre preleva nei giorni successivi il delitto, 2000 euro.