Lo portano via: chiedono 20 euro per liberarlo

Aveva scritto «Ti amo» sul muro esterno della scuola frequentata dalla fidanzatina a Catania e subito dopo è stato bloccato da tre ventenni che lo hanno caricato su un’auto minacciandolo di rappresaglia e anche di portarlo dalla polizia se non avesse consegnato loro 20 euro. E gli agenti sono intervenuti, durante un controllo, ma per liberare il sedicenne terrorizzato. I tre giovani, due ventunenni e un ventitrenne, sono stati infatti arrestati per tentativo di rapina e sequestro di persona. L’episodio è avvenuto nel centro storico di Catania. Il ragazzo stava scrivendo sul muro del liceo scientifico Enrico Boggio Lera frasi d’amore dedicate alla sua fidanzatina, quando i tre ventenni si sono avvicinati e lo hanno costretto a seguirlo sulla loro Audi portandolo a «fare un giro» in auto nel popoloso rione San Cristoforo. Durante un controllo agenti del locale commissariato hanno notato che la vettura aveva accelerato alla vista degli investigatori. È nato così un breve inseguimento che si è concluso con il blocco dell’auto.