Le porte di San Siro diventano a colori

San Siro si riempie di colori nella seconda edizione della «notte bianca» programmata per il prossimo 2 settembre. Dopo il successo di un anno fa, quando alle tre di notte in centinaia non riuscirono ad entrare nel glorioso stadio cittadino, questa volta gli amministratori delegati del Consorzio San Siro, hanno deciso una novità: con la collaborazione della Trenno, verranno infatti aperti in quella notte anche il Trotter e la grande pista del galoppo per permettere ai piccoli di divertirsi con i pony e la caccia al tesoro e guardare l’imponenza del cavallo di Leonardo, mentre i grandi potranno tuffarsi nella discoteca a fianco allo stadio.
La seconda sorpresa riguarda il colore. Il muro di oltre un chilometro che va da piazzale Lotto a viale Caprilli sarà a disposizione di 250 writers e street artist che daranno vita alla più grande JAM di graffiti writing mai organizzata finora in Italia.
Contestualmente le 12 «squadre» che hanno fatto la storia - spesso contestata - del writing a Milano si esibiranno in una performance dal vivo dipingendo i 12 ingressi del Meazza, interpretando a colpi di bomboletta e con il loro stile i successi di Inter e Milan.
Ci sarà anche una mostra di Street-art e Post-Graffittismo negli spazi del Museo (153.376 visitatori dal giugno 2010 al giugno 2011), tornei di calcio balilla e trisball, il tutto con le note della neonata Radio San Siro, inaugurata proprio quel giorno.
E poi slow food, mercatini, gli store di Inter e Milan.
Per entarrevsarà necessario comprare un boglietto dal costo di 10 euro.