PORTIAMO IN TV L’IDENTITÀ LIGURE

Carissimo Lussana. Il grande successo della polemica sull'identità ligure che finora solamente il quotidiano «Il Giornale» ha saputo fare, merita il «riconoscimento» di tutta la Comunità ligure! È accaduto «qualcosa» che nessuno avrebbe potuto prevedere: i genovesi ed i liguri si stanno appassionando alla loro vera storia, alle loro radici, ai valori della loro Civiltà. Il Mil invita i semplici Cittadini, la Gente comune a continuare ad intervenire con osservazioni, critiche, giudizi favorevoli, ecc…. Siamo sicuri che «Il Giornale» continuerà a pubblicare tutto. Nessuno degli altri quotidiani liguri ha mai «pensato» che un «argomento» del genere avrebbe «tenuto» per giorni e giorni l'attenzione di intere pagine e sarebbe molto interessante raccogliere poi tutti gli interventi su un libro (che «Il Giornale» potrebbe offrire con un piccolo sovrapprezzo) dal titolo «Il dibattito sull'identità Ligure», come vero e proprio punto di riferimento importante per i giovani e per tutti coloro che sono e saranno interessati alla Storia della nostra Comunità. Dal panorama dei numerosi interventi che ci sono stati emerge con forza una verità: l'attuale «carattere», non certo pieno di «entusiasmo», dei liguri deriva dall'oscuramento che è stato fatto della loro vera Storia da cui ne è derivato, come hai scritto tu nel primo articolo «…la non consapevolezza della nostra identità…». Se, perlomeno dal 1945 (prima era impossibile, con la monarchia sabauda!) si fosse insegnata in tutte le scuole Liguri la vera Storia di Genova e della Liguria si sarebbe «forgiato» un carattere ligure diverso da quello attuale e la Liguria avrebbe avuto la possibilità di avere una classe dirigente di altissimo livello, con un grande senso della responsabilità, capace di portarla nuovamente alla indipendenza di Nazione e ad essere protagonista della storia dell'Europa e del mondo.
«Il Giornale» è riuscito a far «conoscere» tutto questo. Ora è importante andare avanti.
Si faccia promotore anche di un dibattito televisivo dove i due schieramenti (i «favorevoli» all'identità ligure ed i «contrari-scettici») possano civilmente «scontrarsi», avendo te come moderatore.
Un tale dibattito, se annunciato e pubblicizzato per tempo avrebbe un «ascolto» altissimo!
Noi del Mil siamo prontissimi! Prossimamente faremo anche una altra interessante proposta. Vista la «noia» dell'attuale campagna elettorale politica la Comunità Ligure si merita un tuffo nella sua vera Storia che, se ben letta, può portarci ad un futuro migliore!
*Presidente Mil
Movimento Indipendentista Ligure