Portiere arrestato accusato di pedofilia

Il portiere di un palazzo è stato arrestato ieri dalla polizia per avere molestato una bambina di 7 anni. L’uomo, un cittadino dello Sri Lanka, di 40 anni, è accusato di violenza sessuale continuata e aggravata nei confronti di minori di 14 anni. Lo straniero, con regolare permesso di soggiorno, è stato arrestato all’alba, nello stabile in cui lavora, all’Appio, dagli agenti della divisione polizia anticrimine della questura di Roma. Le indagini, coordinate dal pm Roberto Staffa, sono partite in seguito alla denuncia dei genitori della bambina, che abitano nel palazzo. La coppia, che ha due figli piccoli, ha raccontato di aver notato atteggiamenti sospetti da parte del portiere. Ma soprattutto, è stata la figlia di 7 anni che ha confermato di essere stata portata con la forza dall’uomo nella guardiola e là di avere subito ripetuti palpeggiamenti. La bambina ha anche detto di essere stata costretta a vedere immagini pornografiche. Racconti e sospetti confermati pure da altri condomini. L’attività investigativa ha portato a una perquisizione domiciliare in casa dell’arrestato, dove i poliziotti, con l’ausilio del personale della polizia delle comunicazioni, hanno trovato una memoria di un telefono cellulare dal quale sono state estrapolate immagini pornografiche. Oltre del reato di violenza sessuale, lo straniero è accusato anche di violenza privata.