Portland, giovane spara al bar: italiana è grave

Una studentessa romana, Susanna de Sousa, 18 anni, che frequentava la Clackamas High School grazie a uno scambio studentesco è rimasta gravemente ferita in una sparatoria avvenuta sabato notte all'esterno di un locale. Il killer un 24enne, Erik Ayala, che ha fatto due vittime e sette feriti e poi si è sparato

Portland - Una studentessa italiana è ricoverata in condizioni che vengono definite critiche in un ospedale di Portland, in Oregon. L’italiana è stata colpita dai colpi esplosi da uno studente che nel fine settimana ha aperto il fuoco a caso su un gruppo di giovani, uccidendo due ragazze e ferendo sette persone, prima di spararsi. L’episodio è stato confermato dalla Farnesina che è in contatto con i familiari della giovane. La ragazza, secondo quanto riferiscono i media dell’Oregon, si chiama Susanna De Sousa, ha compiuto 18 anni la scorsa settimana e proviene da Roma nell’ambito di un programma di scambio di studenti organizzato dal Rotary Club. Frequenta la scuola superiore Clackamas High School a Portland.

Scontro a fuoco La sparatoria è avvenuta nella notte tra sabato e domenica all’esterNo di un locale, "The Zone", molto popolare tra gli studenti di Portland e frequentato da un gran numero di ragazzi stranieri. Erik Ayala, 24 anni, secondo la polizia locale ha aperto il fuoco a caso sugli studenti utilizzando una pistola italiana Tanfoglio. Due ragazze sono morte, mentre De Sousa e altri sono stati ricoverati con ferite di varia gravità. Ayala, che si è in seguito sparato, è ricoverato in gravi condizioni in ospedale. Il giovane ha lasciato un biglietto nel quale si scusava con la famiglia per il gesto che stava per compiere e precisava che avrebbe lasciato "tutto ciò che possedeva" al compagno di stanza, in particolare l’auto e una Playstation 3. Il biglietto non fornisce alcuna spiegazione sulle motivazioni della sparatoria e del tentato suicidio.

Sconvolti i compagni "Oddio, Susanna. Non lo sapevamo. Ma come sta? È grave?". Sono sconvolti gli amici di Susanna De Sousa, la studentessa che frequenta il liceo scientifico Democrito di Casalpalocco, ferita in modo serio all’uscita di un locale a Portland, nell’Oregon dove si trovava per un progetto di scambio didattico tra scuole superiori. La giovane, che frequenta il quinto anno di liceo, viene descritta come una ragazza molto allegra, "stava sempre a ridere e scherzare". "È la ragazza di un mio amico - dice Flavio, suo compagno di scuola - siamo usciti insieme qualche volta. Una ragazza, vivace, simpatica. Brava a scuola, non brillantissima ma se la cava". Una ragazza "tranquillissima" la descrive Claudio. "Susanna, no, non è possibile, io conosco il fratello Valentino" dice. "Domani ci sarà assemblea d’istituto al Democrito - aggiunge Flavio - sicuramente parleremo anche di questo".