Porto, il mistero del libretto finito al macero

Quattro anni di attività portuale buttati nel macero, forse finiti al rogo, stile «Fahrenheit 451», l’indimenticabile lungometraggio diretto dal regista francese François Truffaut e tratto dall'omonimo romanzo di Ray Bradbury: come nel libro e nella pellicola si rappresentava un mondo in cui la pagina scritta era considerata un reato e quindi meritava la distruzione col fuoco, appunto alla temperatura di 451 gradi Fahrenheit, allo stesso modo l’opuscolo della «Relazione di fine mandato» del presidente uscente dell’Autorità portuale Giovanni Novi (...)