Porto Nuove assunzioni senza concorso: ecco la verità

Sì, l’Autorità Portuale vuole assumere, ma non sa come fare. L’avevamo riassunta così, in un titolo necessariamente sintetico, la situazione sulle banchine genovesi. Con l’obiettivo di trasformare in contratti definitivi i rapporti di dieci lavoratori ora a tempo determinato. Ma anche con un problema tutt’altro che facile da superare per una serie di leggi che limitano le procedure di assunzione. A confermare lo stato delle cose arrivano le posizioni della stessa Autorità Portuale e del segretario regionale Fit Cisl, Ettore Torzetti. Posizioni che intendono «precisare» qualcosa. «In riferimento agli articoli apparsi in data odierna sulla stampa cittadina da parte di un delegato della Rsa Fit Cisl dell’Autorità Portuale, con la presente Fit Cisl Liguria informa che le dichiarazioni contenute nell’articolo sono da ritenersi a titolo personale e non rappresentano la posizione della segreteria - la butta lì Torzetti - Fit Cisl Liguria informa tutti i lavoratori dell’Autorità Portuale di aver avviato già da tempo un confronto e dialogo con l’amministrazione per individuare dei criteri di revisione della pianta organica che riconosca la professionalità di tutti i lavoratori e di essere impegnati a creare un percorso per la stabilizzazione dei contratti a tempo determinato, elemento prioritario per questo sindacato».(...)