Il porto riparte dopo la grande crisi

Il porto di Genova è in ripresa e le case di spedizione puntano a tornare entro la fine del 2011 ai ricavi pre crisi. «I dati evidenziati dal nostro Osservatorio per il primo semestre 2011 segnalano, rispetto ai primi sei mesi dell’anno scorso, una crescita media del fatturato delle case di spedizione genovesi pari a circa il 5%, in continuità con il trend di crescita registrato nel corso del 2010 che si era chiuso con un incremento medio di circa il 10%». Lo annuncia Roberta Oliaro, presidente di Spediporto (Associazione Spedizionieri Corrieri Trasportatori di Genova). «Tale recupero - precisa Oliaro - non compensa ancora la caduta di fatturato pari al 25% registrata alla fine del 2009 dalle aziende genovesi del settore. Tuttavia, con un dato previsionale per il terzo trimestre del 2011, stimato sulla base dell’andamento del mese di luglio, che annuncia un ulteriore recupero del +3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, auspichiamo di poter raggiungere entro la fine dell’anno in corso livelli di ricavi equiparabili al periodo pre-crisi».
Secondo i dati dell’Osservatorio al 30/6/2011, il 10% delle aziende di spedizioni genovesi ha registrato un aumento dei volumi di traffico pari o superiore al 30%, il 12% un incremento tra il 15% e il 20% e il 21% tra il +10% e il +5% mentre il 37% si è posizionato invece su livelli di sostanziale stabilità rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il 16% delle realtà aziendali ha subito una flessione tra il 5% e il 10%, il 2% ha registrato un -20% e un altro 2% ha avuto una contrazione di circa il 30%.