Porto in secca, il governo affonda l’Affresco

Ferruccio Repetti

Avevano messo in fresco lo spumante, il cardinale neosegretario di Stato Tarcisio Bertone era prontissimo a impartire la benedizione, il viceministro dei Trasporti Cesare De Piccoli s’era già imbarcato sull’aereo a Roma, e le autorità istituzionali avevano tolto dall’armadio il vestito di lino della festa, quello che si stropiccia solo a vederlo, ma non fa sudare nelle cerimonie ufficiali. Tutto pronto, insomma, per dar vita sotto i riflettori alla posa della prima pietra dei lavori di ristrutturazione (...)