Porto «silurato» dai computer delle Dogane

Regalo di Natale, a sorpresa e tutt’altro che gradito, ieri mattina sotto l’albero di Palazzo San Giorgio: «Il porto deve chiudere per cinque giorni, da mezzogiorno di sabato 3 gennaio alle 8 di giovedì 8 gennaio». Firmato: Agenzia delle dogane. Motivo ufficiale: la revisione e l’adeguamento del sistema informatico. Passa qualche ora, arriva la rettifica. Della serie: «Mi dicono che non è vero». Sempre siglata Agenzia delle dogane. Ma non si tratta di una smentita vera e propria. Si precisa: il porto deve fermarsi solo (si fa per dire) per due giorni, a Capodanno e il 2 gennaio. A meno che... E sì, perché c’è anche il rischio che la ripresa delle operazioni regolari nello scalo possa richiedere alcuni giorni in più. Quanti? Boh. Alcuni, forse, vedremo. Dipende dal sistema informatico, e soprattutto dalla velocità con cui si adegua, lui. (...)