Porto «spezzino» per l’Iraq

Si conclude oggi a Speziaexpò la tre giorni di SeaFuture, fiera internazionale dedicata alle innovazioni in campo nautico, marittimo e oceanografico organizzata dalla Camera di commercio della Spezia e giunta alla sua seconda edizione. Vi partecipano oltre cento espositori, il meglio a livello europeo ed extraeuropeo, su una superficie di 2.500 metri quadrati. Un’occasione per mettere a confronto le ultime novità e tecnologie marine con il coinvolgimento degli enti di ricerca e delle università. Uno scambio che oggi vedrà protagonista la delegazione irachena nell’«Iraq day»: il vicepresidente della Commissione nazionale investimenti Abdul Latif Jamal Rashid e l’ambasciatore Saywan Balzani illustreranno il progetto di costruzione del nuovo grande porto di Al-Faw (sette volte quello spezzino) per il quale gli iracheni stanno cercando nuove partnership, tecnologie, competenze nonché risorse per la progettazione, costruzione e manutenzione. Una grande opportunità per l’Italia, per la Liguria e per il territorio della Spezia. A rappresentare il nostro Paese Massimino Bellelli, responsabile della Task force Iraq del ministero Affari esteri, e Roberto Liotto, capo Ufficio IV della Direzione generale Cooperazione economica dello stesso ministero.