Portofino, il fondo marino in tv dalla barca

I battelli hanno guide a bordo e partono dal molo di Santa Margherita

Antonio Bovetti

Nasce un nuovo modo di fare immersioni subacquee, senza le bombole, la muta e senza nemmeno bagnarsi la punta dei piedi. Si possono raggiungere profondità di trenta, quaranta metri e ritrovarsi in mezzo ad un suggestivo ambiente marino che - è il caso dirlo - fa tenere il fiato sospeso.
Questa nuova e originale esperienza la si può provare a Santa Margherita Ligure, nell'area protetta di Portofino; la società «Sopra e sotto il mare», con decennale esperienza nella subacquea e in tecniche di comunicazione, promuove una minicrociera, della durata di mezza giornata, a bordo di battelli, in compagnia di esperti subacquei che, muniti di sofisticate cineprese, perlustrano i fondali e si inoltrano nei punti più suggestivi degli abissi.
Le riprese, infine, vengono trasmesse via cavo al battello su un ampio schermo ad alta definizione in modo che il visitatore possa ammirare, in tempo reale, l'escursione del subacqueo.
Da dove nasce l’idea?
«Questa nuova idea di presentare i nostri fondali nasce dall'incontro fra esperienza subacquea, tecniche di comunicazione e anni di lavoro e studio dedicati alla biologia marina - spiega soddisfatta Linda Romolo, promotrice dell'iniziativa -. L'insieme di persone esperte ha permesso la creazione di un progetto unico nel mondo: l'osservazione dei fondali rimanendo fuori d'acqua, seduti comodamente sui vaporetti».
Come stabilire il contatto?
«Un team di guide naturalistiche e subacquei ha il compito di spiegare ai partecipanti i segreti del mare e degli organismi che vi abitano. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere ai seguenti indirizzi: www.sopraesottoilmare.com; Linda Romolo 335.6298842; Luca Tassara 335.7259754; Antonio Pizzo 335.8018631; Area Protetta di Portofino: Giorgio Massa 0185284696; infine Laura Simonetti 0185,284696».
Quando il mare è mosso, come fate le riprese?
«Quando la navigazione è difficile mandiamo il battello con il solo equipaggio a fare le riprese video, mentre gli spettatori sono ospiti de “La casa del mare“, una prestigiosa struttura ricettiva dotata dei moderni sistemi per la realizzazione di conferenze, situata nei pressi del molo nel porto di Santa Margherita».
Il programma di queste visite naturalistiche, uniche in Italia, ha un ampio raggio di utenza e se nei mesi estivi saranno ovviamente i turisti a mantenere alto il numero delle presenze, gli studenti, nel periodo scolastico, riusciranno ad aumentare le loro conoscenze nel campo della scienza, partecipando a questo progetto didattico.