In posa per la foto turista derubata della sua borsetta

Come nei film comici degli anni ’60, quando Totò cercava di vendere la fontana di Trevi. Niente monumenti da rifilare all’incauto turista, in questo caso, bensì la cortese offerta «Miss vuole che le scatti una foto ricordo della sua visita a Milano?». Solo che il gentile fotografo aveva un complice che ha fatto sparire la borsa a una delle persone in posa tra uno scatto e l’altro. Protagonista un ambulante straniero che l’altra sera intorno a mezzanotte in corso Como ha avvicinato tre turisti inglesi, un uomo e due donne offrendo il più classico dei «souvenir». Un’offerta a cui il terzetto non ha saputo resistere, così il «fotografo» faceva mettere gli inglesi in posa e scattava un paio di istantanee. Consegnate poi, dietro una modesta cifra, ai turisti. Ma quando una delle donne si è girata, la sua borsetta era sparita. Dentro un cellulare e 60 euro. E quasi come fosse una beffa, osservando bene le foto consegnate si vedeva chiaramente come nella prima la borsa era ancora vicina alla donna, mentre nell’altra era già sparita.