È «possibile» far teatro sul muro e nei frantoi

Da Berlino a Parigi, alla polacca Poznan, a Milano, a Barletta, fino a Genova, primario punto nevralgico degli infaticabili Sergio Maifredi e Corrado D'Elia. La coppia di registi che hanno creato, dal niente, il circuito dei Teatri Possibili.
Ieri Maifredi ha presentato alla Locanda di Palazzo Cicala, di fronte alla Cattedrale, la nuova stagione 2009-2010 che si snoderà, come in un percorso di una grande metropolitana, in mezza Europa. I progetti saranno sviluppati in più direzioni con mostre, incontri culturali, festival e, ovviamente, spettacoli teatrali. Con la novità del teatro turistico per proiettare la cultura al di fuori del muro della nostra regione e realizzare la Stagione Teatrale Europea. Un viaggio organizzato in collaborazione con il Goethe Institut che vedrà lo spettatore partire da Genova a Berlino col ticket prepagato dello spettacolo e, insieme, potrà usufruire di incontri culturali e visite ai luoghi suggestivi della città simbolo del Muro come il check point Charlie e il museo della Ddr.
Il regista genovese ha puntato gran parte del cartellone sul grande evento, celebrato soltanto alcuni giorni fa, della caduta del muro di Berlino. Dal primo dicembre il testo «1989 - 10 storie per attraversare i muri» verrà presentato a palazzo Ducale dove, insieme agli spazi della Locanda di palazzo Cicala, verrà presentato pure un ciclo di incontri, mostre, proiezioni cinematografiche. L'appuntamento inaugurale vedrà protagonista lo scrittore e poeta Martin Jankowski, considerato il più importante autore tedesco della sua generazione. Saranno poi presentate le illustrazioni di Henning Wagenbreth e il progetto fotografico di Norbert Enker sulle tracce del Muro. Il ciclo di incontri avrà altri illustri ospiti come la regista Margarethe von Trotta il 20 gennaio e la scrittrice Olga Tokarczuk a marzo. Il 21 dicembre alla sala Sivori sarà in programmazione Good Bye, Lenin! Di Wolfgang Becker.
Parte invece a gennaio la seconda stagione di teatri del ponente ligure. In un cartellone unico ci sono 30 spettacoli in 6 comuni, Imperia, Bordighera, Cervo, Finale Ligure, Loano e Pieve di Teco. Tra febbraio e maggio si terrà poi la seconda edizione dei Frantoi dell'arte, un ciclo di incontri con personaggi della cultura e dello spettacolo che si daranno appuntamento con il pubblico nei frantoi della ponente ligure.
Tra aprile e maggio dell'anno prossimo il duo Ricci-Forte trasformerà la Locanda di Palazzo Cicala in location per lo spettacolo intitolato Wunderkammer Soap Didone. E tra agosto e settembre 2010 verrà ripetuto l'appuntamento dei Dialoghi nei suggestivi palazzi dei Rolli nei carruggi.
«Siamo partiti da niente e con niente - spiega Maifredi - e continuiamo grazie soltanto al nostro successo e alla nostra passione. Purtroppo a Genova manca una committenza e quell'operatività che invece riscontriamo in altre città italiane».