Possibili azioni contro Faenza

Italease

Azione di responsabilità contro le prime linee di Banca Italease. A proporla potrebbero essere questa mattina alcuni consiglieri del gruppo finito nel mirino di Bankitalia e Consob per la vendita di prodotti derivati. Il provvedimento, sul tavolo del board convocato alle ore dieci e propedeutico all’assemblea dell’8 settembre, dovrebbe riguardare i manager più coinvolti nell’impasse (387,7 milioni la perdita nel primo semestre) tra cui l’ex ad Massimo Faenza. Nel frattempo, proseguono gli accertamenti della Guardia di Finanza che ha acquisito ulteriori documenti nella sede di Italease mentre i pm Roberto Pellicano e Giulia Perrotti starebbero per formulare, contro ignoti, le ipotesi di reato di «ostacolo all’attività di vigilanza» e «false comunicazioni sociali».