Possiede 700 auto, ma è povero e senza patente

È risultato intestatario di oltre settecento autoveicoli nonostante il fatto di essere nullatenente e, soprattutto, privo della patente di guida. Protagonista della vicenda, scoperta a dalla Guardia di Finanza di Genova, è un romeno titolare di una ditta che opera nel commercio di autoveicoli che è stato denunciato per frode fiscale e truffa. Secondo le accuse lo straniero ha acquistato gli automezzi presso varie concessionarie genovesi e, per la maggior parte, li ha ceduti a persone di cui non ha fornito le generalità. Le vetture acquistate sono scomparse nel nulla. Secondo le indagini della Gdf, che ha confrontato i propri dati con quelli del sistema informatico della polizia, alcune sono state utilizzate per commettere furti, rapine e altri reati, in diverse città, soprattutto in Veneto, Piemonte e Lombardia. In un caso, gli occupanti di uno dei veicoli, dopo aver provocato un incidente in autostrada, sono fuggiti per non dover rispondere dei danni. Con la mancata formalizzazione del trasferimento di proprietà, come hanno spiegato gli esperti delle Fiamme Gialle, i reali utilizzatori degli automezzi non si sono dovuti preoccupare neppure del pagamento della tassa di possesso, poiché come debitore figurava il romeno nullatenente. Tanto che il debito maturato nei confronti della Regione, per tasse di possesso mai versate e relative sanzioni, ammonta a più di quattrocentomila euro. Le indagini, che potrebbero ancora riservare sviluppi, sono ancora in corso.