Postbank corre a Francoforte

Un fine settimana all’insegna del consolidamento nelle Borse mondiali; specie a New York, dopo il nuovo record di 13132,80 dell’indice Dow Jones segnato giovedì. Notizie macroeconomiche e report aziendali hanno reso alquanto irregolari i listini: cresce di oltre il 4% Microsoft; in salita anche General Electric (più 2,1%), ma svetta il titolo cinese Baidu di oltre il 15%. Deboli i tecnologici, con Amazon in calo del 2,1% e Adobe System dell’1,8%. Le piazze europee hanno tirato i remi in barca, con Francoforte che ha perso lo 0,7%, nonostante cresca l’interesse per Postbank (più 3,5%) per una possibile cessione del controllo; giù Basf e Munich Re, che staccano il dividendo. A Londra cedenti i minerari, mentre a Parigi non si ferma la corsa di SocGen (più 1,8%).