Le Poste italiane esportano le proprie tecnologie in Albania

Accordo per la modernizzazione dei servizi di Posta Shqiptare. Tirana. Sarmi: «Fiducia nel nostro modello»

L'amministratore delegato di Poste italiane, Massimo Sarmi, e il direttore generale di Posta Shqiptare, Arqile Gorea, hanno sottoscritto oggi a Tirana un accordo di cooperazione per lo sviluppo del sistema postale nazionale albanese. Sarmi è stato poi ricevuto a Tirana dal primo ministro albanese, Sali Berisha, per un colloquio sui contenuti dell'accordo e sulle opportunità future di ampliamento della collaborazione tra Poste Italiane e Posta Shqiptare.«La firma dell'accordo di cooperazione con l'Albania - ha commentato Sarmi - è motivo di soddisfazione perché conferma l'apprezzamento internazionale per i risultati ottenuti dall'azienda nel campo dell'innovazione tecnologica e sottolinea al tempo stesso la competenza di Poste italiane nel realizzare un sistema di business e di controllo della qualità che costituisce un modello di riferimento anche per gli operatori postali stranieri». L'intesa tra i due operatori postali prevede l'attuazione di iniziative congiunte volte a modernizzare i servizi postali e finanziari e a sviluppare le rispettive piattaforme tecnologiche. Il modello di riferimento sarà l'infrastruttura logistica di Poste italiane che, con le sale di controllo hi-tech per il monitoraggio della qualità dei servizi postali e finanziari realizzate nella sede centrale di Roma, rappresenta un caso di eccellenza a livello europeo. La collaborazione tra Poste italiane e Posta Shqiptare si svilupperà mediante la condivisione di informazioni tecniche e la diffusione in Albania delle soluzioni più avanzate realizzabili nel settore postale.