Poste pronte per la Borsa

Poste Italiane è tecnicamente pronta per un ingresso in Borsa, ma l’operazione avrebbe bisogno di un anno di preparazione per lo Stato italiano, azionista del gruppo. È quanto ha spiegato l’ad Massimo Sarmi, aggiungendo che una valutazione di 10 miliardi di euro è «realistica». Poste Italiane ha realizzato un fatturato in aumento del 13,6% a 16 miliardi di euro nel 2005, con un utile netto in aumento del 19,4% a 349 milioni e un utile operativo in crescita del 23% a 1 miliardo.