PosteMobili, ricarica il cellulare anche con carta di credito

PosteMobile, il gestore di telefonia mobile virtuale che fa capo alle Poste, rende disponibili i propri servizi anche ai titolari di carte di credito, non prepagate, emesse da CartaSi. Oltre ai titolari di Conto BancoPosta o di carta Postepay, anche quelli di CartaSi possono attivare il servizio di «Ricarica Ricorrente» addebitando la ricarica del credito telefonico direttamente sulla carta.
«Ricarica Ricorrente» consente di non restare mai senza credito telefonico: ogni volta che il credito scenderà sotto la soglia di 5 euro si ricaricherà automaticamente dell'importo scelto dal cliente al momento dell'attivazione del servizio. L'attivazione del servizio (e la disattivazione) è gratuita, così come il servizio stesso. Un sms avviserà il cliente dell'avvenuto accredito.
I liberi professionisti, in possesso di Partita Iva e titolari di CartaSi, non prepagata, che hanno acquistato il proprio cellulare con l'Opzione «Telefono Facile», oltre al servizio «Ricarica Ricorrente», potranno addebitare direttamente sulla carta anche le rate mensili del terminale. «Telefono Facile» è la soluzione che PosteMobile propone per l'acquisto dei terminali: è possibile scegliere uno dei cellulari a catalogo, riceverlo direttamente al domicilio indicato nel contratto, pagare un piccolo anticipo in contrassegno e saldare il costo residuo in 24 rate mensili e senza interessi.
Per verificare che la propria CartaSi sia abilitata ai servizi indicati è disponibile il Servizio Assistenza Clienti di PosteMobile.
I Clienti Privati possono rivolgersi al numero 160 (gratuito dai cellulari PosteMobile e dai numeri di rete fissa Telecom Italia); mentre i Clienti Business possono chiamare il numero 800.160.000 (gratuito dai cellulari PosteMobile e dai numeri di rete fissa Telecom Italia).