Postino pedofilo in parrocchia molestava scout: resta libero

C’è un nuovo indagato nell’inchiesta coordinata dal pm Alessandra Coccoli su «Chiesa e pedofilia» a Savona: è Franco Briano, 63 anni, postino in pensione, factotum di Don Giovanni Lupino, tra i suoi accusatori. Briano, che ha ammesso di aver molestato diversi bambini almeno fino al 1996, quando in qualità di volontario organizzava gite e campi solari per la parrocchia di San Dalmazio a Lavagnola, venerdì sera è stato ascoltato sino a tardi in procura e deve rispondere di violenza sessuale. L’indagine su Briano sarebbe una costola dell’inchiesta che vede come principale indagato l’ex sacerdote di Spotorno Nello Giraudo. Entrambi infatti sarebbero stati educatori nello stesso gruppo di scout. Ad accusarlo ci sarebbero almeno sei tra denunce ed esposti, presentati la settimana scorsa negli uffici della procura che riguardano episodi raccontati da presunte vittime che oggi hanno tra i 30 ed i 40 anni. A denunciarlo anche lo stesso don Lupino che si è recato in procura, dopo aver raccolto alcune testimonianze dei suoi parrocchiani. Nei confronti di Briano il magistrato non ha assunto alcun provvedimento restrittivo.