POSTO IN SQUADRA PER IL «CAMPIONE»

Caro Massimiliano, pochi giorni fa scrivevo sul Giornale di quanto la mancanza di coordinamento abbia nuociuto alla capacità dell'opposizione di svolgere efficacemente il suo ruolo. Ho appena letto su internet, dalla mia trasferta americana, il tuo bell'articolo su Luciano Ardoino, e sulle sue straordinarie competenze professionali in materia turistica.
Che dire! Io ho incontrato Luciano durante la campagna elettorale della scorsa primavera. È stato un sostenitore appassionato, dinamico, competente, anche se gli elettori non lo hanno premiato come avrebbe meritato. Colpa, probabilmente, anche della sua abnegazione, del suo continuo mettersi al servizio della squadra, prima o semplicemente invece che di se stesso. Anche del non far valere le sue qualità, per muoversi in favore degli altri - e in particolare del sottoscritto, quando ero candidato sindaco. Luciano mi ha accompagnato in una visita al mercato dei fiori all'ingrosso: e ho constatato di persona come tutti, nel suo ambiente, lo conoscano e lo stimino, a prescindere dalle opinioni politiche. Sono convinto che è grazie a persone come lui che il risultato elettorale complessivo del centro-destra, pur se non vincente in questa città quasi impossibile, (...)