«Poteri forti no Cav». Parola di comunista

«In caso di crisi l’unica ipotesi legittima è il voto», e il ministro Sacconi «ha tutte le ragioni del mondo» a denunciare un «coacervo di forze» che rema contro il governo, da De Benedetti a Montezemolo. Parola di pidiellino più realista del re Silvio? No, parola, su IlSussidiario.net, di Piero Sansonetti, ex direttore di Liberazione, oggi de Gli altri, sempre stato comunista in vita sua. Dice, Sansonetti (foto a destra), che quegli stessi poteri forti vogliono far fuori pure Vendola. Poi avverte: «Per chi è di sinistra Fini è un leader politico decisamente interessante, al di là del suo passato». Se lo dice lui.