«Potrei condurre Miss Italia 2007»

Bongiorno: «È un onore, vorrei presentarla con una bella ragazza». Altro ritorno in Rai: in autunno Benigni farà 13 serate

nostro inviato a Cannes

Largo ai nonnetti. Che, spesso, sono molto più arzilli di tanti giovani. È il caso di Mike Bongiorno che, alla veneranda età di 83 anni, che fa? Presenta le miss in erba, le ragazze che aspirano a diventare le più belle d'Italia. Eh sì, dopo tanti pensa e ripensa, dopo lo stop dato dalla figlia di Mirigliani a Simona Ventura, con grande delusione da parte della showgirl che ha pure minacciato causa, che ti tira fuori dal cappello Raiuno? Il vecchio, caro Mike. Eh sì sarà lui a guidare il concorso di Miss Italia a settembre. E con Baudo di nuovo sul palco di Sanremo, alla fine a tirare la baracca sono sempre gli stessi stagionati, grandi professionisti.
Per ora si è ancora in fase di trattativa: la Tv di Stato ha formulato la proposta a Bongiorno e lui ha risposto, dai microfoni di Fiorello (diventata ormai la tribuna pubblica) che ci pensa seriamente. Per Bongiorno si tratterebbe dell'agognato ritorno in viale Mazzini, dopo quasi trent'anni (fatta eccezione per gli undici Festival di Sanremo). Il grande conduttore, come tutti ricordano, iniziò la sua lunghissima carriera in Rai e il suo mitico Lascia o raddoppia raccolse tutta l'Italia davanti alla Tv. Lui non ha mai fatto mistero di voler tornare sugli schermi della Tv di Stato prima di finire la sua carriera. Due anni fa, ai tempi di Alfredo Meocci direttore generale, si era parlato più volte di un suo programma su Raiuno che avrebbe ripercorso la storia della televisione italiana. Via Meocci, non se ne è fatto più nulla. Ora, sotto un'altra forma, Mike approderà sul primo canale.
Del resto, l'idea appare carina. Il vecchio grande della Tv circondato da giovani donzelle. Al suo fianco, magari una diversa per ogni sera, delle «nipotine», forse anche delle reginette. «Mi hanno chiesto di fare Miss Italia - ha detto Mike ai microfoni di VivaRadio2 -. Ma io non ho ancora detto se lo farò, quando me l'hanno proposto l'ultima volta, otto anni fa, avevo detto mai più. Posso pensare eventualmente di farla se verrà totalmente ristrutturata e rifatta». «Cioè se tolgono le ragazze?», ha ribattuto un ironico Fiorello. «Miss Italia è uno spettacolo molto valido - ha risposto Bongiorno -. È un onore poterla fare, ma io non ho ancora deciso, bisogna vedere con chi farla, io vorrei accanto una bella ragazza». E ha concluso: «Mirigliani mi vuole molto bene, ora sto aspettando una proposta scritta». A Cannes, dove questa mattina verranno presentati i palinsesti della Rai per il prossimo autunno agli inserzionisti pubblicitari, il direttore generale della Rai Claudio Cappon ha confermato che c'è in corso una trattativa, ma che nulla è stato ancora deciso. Inoltre il conduttore dovrà anche ottenere una liberatoria da Mediaset.
Mike non ha mai condotto un'edizione di Miss Italia, ma nel 1997 fece il presidente di giuria. E se alla fine l'accordo verrà raggiunto, avrà realizzato tutti i suoi sogni. Oltre al rientro in Rai, c'era anche quello di avere il titolo di dottore: riceverà una laurea honoris causa in ottobre dallo Iulm.
Un altro grande ritorno, da tempo annunciato e ieri confermato dal direttore generale è Roberto Benigni, che in autunno farà una grande prima serata e dodici seconde serate dantesche. Infine la questione dello stallo del Cda Rai. In particolare, sulla vicenda del cambio di direzione di Raidue, dove al posto di Marano era stato indicato Minoli, Cappon ha risposto: «Bisogna essere realisti, se il Cda non vuole il cambio è inutile continuare battaglie vane. E, poi, nella vita si può anche cambiare idea».