Poulides, il signor Festival gira in Rolls Royce

Furioso e appassionato, il sindaco di Santa Margherita Ligure Roberto De Marchi sale sulle barricate per la piastra ambulatoriale promessa dalla Regione oggi latitante, annuncia che non andrà all'inaugurazione del nuovo ospedale di Rapallo e giura che la parola fine alla guerra iniziata la metterà lui. Nero su bianco nei manifesti con cui ha tappezzato la città, «decisione che non ho preso a cuor leggero-motiva-e che sappiamo non essere irrilevante. Non andiamo all'inaugurazione dell'ospedale di Rapallo (la città non c'entra), ma di quello del Tigullio. Che dovrebbe essere un complesso di strutture con un'area degenziale e interventistica a Rapallo e una altrettanto importante di piastra ambulatoriale con servizi riabilitativi e rieducativi a Santa». Questo è quanto hanno ereditato De Marchi & Co e ne hanno preso atto senza barricate e cortei. Servito a niente e oggi accidenti se monta, soprattutto quando «registro come sindaco, e me ne assumo la responsabilità, che da uffici dell'ASL 4 sono arrivate telefonate ai miei cittadini per prenotazioni di visite diabetologiche all'ospedale di Rapallo, il che contravviene (...)