Povera regina dei reality tentano di lapidarla e la bersagliano di sterco

New York. Non è sempre detto che vincere un reality ti regali successo e popolarità, non è sempre vero che fare il tronista moltiplichi corteggiatori e serate a pagamento. Prendete Tila Tequila per esempio. Il suo vero nome è Thien Thanh Thi Nguyen, ha 29 anni, è considerata una specie di Paris Hilton vietnamita e cosa faccia nella vita, visto che non è nemmeno ereditiera, nessuno l’ha ancora capito. É alta un metro e un mp3, e deve la sua popolarità a un reality show di MTV, andato in onda tre anni fa, ma che ha avuto pure una seconda edizione, durante il quale si chiuse, lei dichiaratamente bisessuale, in una specie di reggia con 16 ragazzi etero e 16 ragazze lesbiche per scegliere tra prove più o meno demenziali e sesso soft il compagno ideale delle sua vita o più probabilmente del mese in corso. Di lei, che gira per Los Angeles con una Lamborghini azzurra e veste solo succinto che più succinto non si può, si sono scritte molte cose, tipo che vuole buttarsi nel cinema porno, e che pur di far parlare di se è disposta a passare persino sul cadavere della sua compagna, l’ereditiera Casey Johnson, di cui a gennaio annunciò la morte in «esclusiva». Le piace molto internet: quando non ha niente da fare, cioè quasi sempre, si spoglia ballando davanti a una webcam e poi carica tutto su YouTube. È considerata del resto una specie di regina trash di MySpace: la sua pagina, dove ci sono tutte le sue canzoni, perchè purtroppo qualche volta canta pure, è tra le più visitate. E sul suo blog nei giorni scorsi aveva pubblicato un presunto «scoop»: la foto di Lady Gaga durante un rapporto sessuale. L’immagine, però, era troppo sfocata per identificarla con certezza. Ma intanto anche stavolta era riuscita a far chiacchierare.
Di solito le tipe del genere sfondano subito a patto di non dimostrare alcun tipo di talento. Ma stavolta non è andata così. L’ex coniglietta di Playboy ha voluto cimentarsi proprio come cantante durante un festival di musica rap a Cave-in-Rock, nell’Illinois ed è stata accolta come merita. Alle prime note stonate l’hanno bersagliata con pietre, bottiglie, petardi e persino escrementi prelevati alla bisogna nei bagni del luogo. Nessuno prima aveva mai ascoltato nulla di peggio. Il «Gathering of the Juggalos» è un festival organizzato ogni anno dal gruppo rap del Michigan, Insane Clown Posse, e ha in ogni caso una sua dignità che gli aficionados hanno voluto difendere cercando semplicemente di lapidare Tequila e seppellirla di escrementi come dovrebbero fare del resto con molti concorrenti di «Uomini e donne». Tequila, apparentemente, è uscita malconcia dall’esperienza: ha riportato ferite un po’ dappertutto e il sito Tmz ha pubblicato foto che mostrano due tagli sotto l’occhio destro e al sopracciglio e lividi sui fianchi. Tila ha annunciato l’intenzione di fare causa agli organizzatori del festival per «il disgustoso comportamento» del pubblico. I contestatori sono riusciti addirittura a raggiungerla dietro il palco, dove è stata trascinata dalle guardie del corpo, sfondando un vetro della roulotte in cui aveva trovato riparo. Sempre che non li abbia pagati lei. Per farsi la solita pubblicità.