Pozzecco, in Sicilia per l’ultima sfida

«A Capo d’Orlando ci sono 13.000 abitanti? Negli ultimi due anni ho giocato a Mosca, dove ce ne sono 10, 12 milioni. Mi farà bene». Gianmarco Pozzecco torna in Italia dopo l’avventura con i russi del Khimky ma lo fa con lo stile con cui, nel 1999, conduceva Varese all’ultimo scudetto: attirando su di sé l’attenzione generale. Pochi giorni fa il «no» alla Virtus Bologna, perché, dopo aver indossato i colori dell’altra metà di Basket City, la Fortitudo, «non mi ci vedo con quella maglia» e addio a un contratto che chiedeva solo un autografo. Poi la decisione, ieri mattina: un anno con l’Upea Capo d’Orlando, in serie A da due stagioni anche se solo nel ’96 era in C2, bandiera di una cittadina in provincia di Messina che dimentica il calcio perché folgorata dal basket. Tanto da dedicare il palazzetto ad Alessandro Fantozzi, ex-azzurro che ha giocato da quelle parti. Sud appassionato per il finale di carriera di un play istrionico, che in ogni categoria veniva considerato non adatto a quella successiva ma ha poi vinto l’argento ai Giochi di Atene, il basket come istinto creativo sopra e sotto le righe, poca difesa, molto piacere per i tifosi, sofferenza e oro per i tecnici che l’hanno saputo prendere com’è, vedi il Recalcati di Varese. Ma c’è anche chi lo ha visto come fumo negli occhi. È ancora lo stesso Pozzecco? «Fisicamente sto bene - dice lui, goriziano classe 1972 -, comunque credo sia la mia ultima stagione. Avevo offerte da Turchia, Spagna e Italia, da Varese no e poi non tornerei, non voglio sciupare il ricordo. Quindi ho scelto chi mi voleva con entusiasmo: il presidente dell’Upea Enzo Sindoni mi cerca da anni. Dice che grazie a loro andrò a Pechino? Non lo escludo anche se di pressione ne ho già abbastanza. Giocheremo per salvarci ma non ho paura, io cerco stimoli. E poi in panchina c’è Meo Sacchetti, non sopporterei più il tipo di coach che ti dice pure quando stare con una donna...». A proposito: a Capo d’Orlando hanno pure visto un giocatore Usa (Wells) sposarsi al palazzetto prima di una partita. Sistemeranno anche lo sciupafemmine Pozzecco?