Prêt-à-porter Milano passerella mondiale

Da sabato 18 fino domenica 26 febbraio, Milano riconquista la grande moda e diventa la capitale mondiale del prêt-à-porter femminile. La lunga kermesse milanese dedicata alla moda del prossimo autunno-inverno 2006-2007 rappresenta il meglio di un settore che si sta riprendendo dalla lunga crisi in cui era sprofondato dopo l’11 settembre. Lo testimoniano alcuni dati della Camera di commercio dove si rileva che l’export della moda milanese è cresciuto del 2,6% per un totale di oltre 2,6 miliardi di euro. L’aumento delle esportazioni del sistema moda milanese (3.238 imprese di abbigliamento e 1.720 industrie tessili) risulta in controtendenza rispetto al trend nazionale anche se la concorrenza della Cina si fa sentire: l’import milanese dal gigante asiatico nel settore moda è cresciuto del 22,5% in un anno. «Il comparto moda – ha detto Massimo Sordi, vicepresidente della Camera di commercio di Milano - è tra quelli trainanti dell'economia milanese». Da Armani a Cavalli, grandi firme e nuovi nomi, cento passerelle e 213 collezioni danno spettacolo nella «città della moda».