Praga, maxi scandalo travolge il governo

Praga. Alla vigilia delle elezioni parlamentari del 2-3 giugno, scoppia nella Repubblica ceca un mega scandalo politico su infiltrazioni della criminalità organizzata nelle strutture statali, e in particolare nel partito socialdemocratico (Cssd) al governo, che coinvolge anche l’ex premier socialdemocratico Stanislav Gross. Secondo un rapporto segreto del direttore del reparto per la lotta alla criminalità organizzata della polizia ceca (Uooz), Jan Kubice, sono emerse gravissime connessioni e un travaso di informazioni tra criminalità organizzata, polizia e vertici del Cssd. La direzione della polizia, il ministero degli Interni e il premier socialdemocratico Jiri Paroubek cercherebbero di pilotare le indagini su omicidi e reati vari.