Prandelli «premia» il gioco della Roma e Materazzi

È il tecnico premiato con la panchina d’oro, ha ottenuto eccellenti risultati con la Fiorentina, è persona assolutamente forbita nelle espressioni e attendibile nei giudizi anche quando si lascia andare alle confidenze. Cesare Prandelli parla di calcio, del campionato, del gioco. «La Roma di Spalletti - dice - è la squadra che ha esporesso il gioco migliore dal girone di ritorno della scorsa stagione. Dimostrando che non conta il numero di punte che si mettono in campo, ma il gioco collettivo. Non mi è dispiaciuta nemmeno la mia Fiorentina, che nello scorso campionato è arrivata a 74 punti, mentre l’anno prima si era salvata all’ultima giornata». Poi i giocatori: «Su Buffon miglior portiere non ho dubbi, per qualità tecniche ma anche per la grande professionalistà dimostrata. Tra i difensori credo che vada sottolineato il rendimento di Materazzi, mentre giudico Cristian Brocchi il miglior centrocampista italiano della stagione. Quanto agli attaccanti, mi pare che la palma spetti a Toni, per il numero di gol segnati, che gli è valso la scarpa d’oro».