Pranzo e cena In tempi di magra vince il take away

Con la crisi gli inglesi non escono più a cena e nemmeno a pranzo. Mentre le catene di ristoranti registrano cali importanti nei loro incassi, i fast food fanno affari e a vincere in tempi di crisi è il take away. Le più grosse catene di take away britanniche, come per esempio Domino’s Pizza e le panetterie Greggs, hanno riportato ottimi incassi in questi mesi. Nel 2008, Domino’s ha aperto nel Paese altre 52 filiali, due in più rispetto agli anni prima. Il nuovo amministratore delegato di Greggs, Ken McMeikan, ha detto che la sua catena pianifica di ottenere vantaggi dalla crisi in corso e di espandersi comprando i negozi vuoti, lasciati da coloro che invece hanno sentito la recessione. Greggs ha aperto 67 ristoranti e ne ha chiusi 26 nel 2008. La spesa media da Greggs è di poco più di due euro. Una pizza formato «large» da Domino’s costa circa 16,60 euro e di solito è ordinata da due persone. Un pranzo da Fish Works, catena di ristoranti di pesce appena entrata in crisi, è di 35 euro.