Praticò si vuole regalare un compleanno a Tursi

Dolci alla pasta di mandorle, pignolata al cioccolato e limone, e tante altre bontà calabresi, farebbero venire l'acquolina in bocca a tutti i buongustai. Aldo Praticò, candidato di Alleanza Nazionale in Comune, ha deciso di prendere i suoi elettori proprio per la gola. «Quando vado in giro per i mercati o faccio dei banchetti in città, porto con me un po' di dolcetti calabresi da offrire alla gente assieme al mio santino». Mossa vincente per Praticò, che proprio il 28 maggio, giorno delle elezioni, compie «i suoi primi quarant'anni». «Mi auguro di festeggiare nel migliore dei modi il mio compleanno - dice sorridendo il consigliere di An -. Se i cittadini mi rieleggono sarà un bellissimo giorno non solo per me, ma anche per la mia bambina Letizia che pochi giorni dopo compirà due anni». Un periodo di festeggiamenti quindi attende Praticò che nel frattempo prosegue a girare per piazze e mercati dispensando santini, sorrisi e gustosi dolci calabresi. Sulle spalle del consigliere oltre vent'anni di politica, un mandato a Tursi e tante battaglie.
«Da anni sto combattendo perché gli alloggi di edilizia popolare vengano dati ai genovesi e non agli extracomunitari - tuona -. Il Comune inoltre non tutela i diversamente abili e le loro famiglie». Nella sala rossa tanti ordini del giorno contro le carcasse di auto e moto abbandonate e mai rimosse, contro il degrado del verde pubblico, e a difesa della sicurezza stradale grazie al posizionamento, all'altezza degli attraversamenti pedonali, di semafori lampeggianti per prevenire possibili incidenti. «La civica amministrazione non ascolta i cittadini - continua -. Io mi sono battuto tanto affinchè l'assessorato all'ambiente sistemasse il greto del Bisagno soprattutto nella zona di Borgo Incrociati. Ci fu un momento, lo scorso anno, in cui affacciandosi dal ponte si poteva vedere una vera e propria foresta. Gli alberi arrivavano fino alla strada creando un serio pericolo in caso di forti piogge. Alla fine, dopo continue segnalazioni, quella vegetazione è stata finalmente tagliata».
Il consigliere di Alleanza Nazionale ha un progetto in mente: «Il volo Genova - Reggio Calabria per cui in passato mi ero tanto battuto, e che in soli tre mesi aveva servito più di tremila passeggeri, ora purtroppo è stato sospeso. Ho intenzione di farlo riaprire con un'altra compagnia aerea, con cui tra l'altro, sto discutendo anche sulla possibilità di un volo nuovo che da Genova porti direttamente a Lamezia Terme».
\