Il prato sbiadito del Ferraris

Il Comune darà un’occhiata al Ferraris, ma non per occuparsi del prato più brutto d’Italia. La commissione provinciale di vigilanza farà un sopralluogo venerdì 29 dicembre, ma solo «per il definitivo esame della questione riguardante lo stadio ai fini del rilascio dell’agibilità e dell’adeguamento dell’impianto sportivo alle prescrizioni» del decreto Pisanu. Tornelli, divisori, vie di fuga, gabbie, ma niente che abbia a che fare con lo stato indecoroso dell’erba.L’allarme era stato lanciato in tempi non sospetti, proprio (...)