Prc e sindacati divisi in corteo

Assisi. Uniti contro le guerre e per i diritti umani, divisi sulla riforma del welfare e del mercato del lavoro. Così i leader della sinistra radicale e i leader dei maggiori sindacati, che hanno partecipato alla diciassettesima edizione della marcia della pace Perugia-Assisi. «Il tempo è scaduto, l’accordo è fatto - taglia corto Raffaele Bonanni, segretario della Cisl, rispondendo a una domanda sulle modifiche al protocollo -. Non vedo ragioni per ricominciare da capo». Franco Giordano, leader di Rifondazione, dice che «ci sono le condizioni» per modificare i termini dell’accordo.