Precipita il carico da una gru Muore giovane operaio ucraino

Un carico forse mal fermato, è caduto da una gru impegnata in un cantiere edile, e dopo un volo di qualche metro, ha centrato in pieno e ucciso un ragazzo ucraino di 18 anni. Il ragazzo, che lavorava in un cantiere dall’altra parte della strada, è stato subito soccorso e portato d’urgenza all’ospedale in condizioni disperate e ha cessato di vivere circa un’ora dopo.
Siamo in via Astesani, periferia nord, dove sono aperti due cantieri edili, al 29 e al 20, praticamente uno di fronte all’altro. In particolare, al civico 29 sono in corso i lavori per ristrutturare un vecchio stabile. E verso le 16 il giovanissimo ucraino, lascia il suo posto di lavoro al civico 20, attraversa la strada e passa davanti al 29. Proprio quando una gru sta spostando un pesante carico, che improvvisamente cede e piomba a terra.
Il ragazzo straniero viene raccolto in fin di vita, portato al Policlinico ma alle 17.30 muore durante l’intervento chirurgico. Subito dopo sul posto arrivano gli ispettori dell’Asl, alcuni equipaggi delle volanti e la polizia scientifica per i rilievi. Dai primi accertamenti sembra che l’ucraino fosse privo di permesso di soggiorno e quindi lavorasse in nero presso il secondo cantiere.