Precipita il consenso di Olmert

Vertiginoso calo di consensi per il premier israeliano Ehud Olmert dopo la fine della crisi israelo-libanese e l’ingresso nella coalizione di governo del partito di estrema destra Yisrael Beitenu: appena il 20% degli israeliani, stando a un sondaggio realizzato all’inizio della settimana dall’istituto Dialog per conto del quotidiano Ha’aretz, sostiene l’operato del primo ministro. Il 70% delle persone intervistate, rivela ancora l’inchiesta, non è soddisfatta della leadership dello Stato ebraico. Secondo Ha’aretz, se si dovesse votare oggi sarebbe molto probabile una sconfitta sia per il premier che per il suo partito Kadima, creato alla fine dello scorso anno dall’ex primo ministro Ariel Sharon. Calo di consensi anche per il leader dei laburisti Amir Peretz, contro il quale si schiera l’82% dell’elettorato israeliano.