Precipita elicottero: i due piloti si salvano

Un elicottero della scuola di volo dell’Aeronautica militare di Frosinone decollato dall’aeroporto Moscardini è precipitato poco prima di mezzogiorno di ieri a Sterparo, nelle campagne tra i comuni di Ceccano ed Arnara, dopo aver urtato con le pale i fili dell’alta tensione. I due piloti del velivolo, un istruttore e un allievo, sono riusciti a mettersi in salvo prima che l’elicottero prendesse fuoco. Il capitano Alessio Grici e il tenente Roberto Di Michele sono rimasti lievemente feriti e sono stati ricoverati in ospedale per accertamenti. L’allarme è scattato immediatamente grazie ad alcuni contadini e sul posto, oltre ai sanitari del 118, sono accorsi i vigili del fuoco che hanno provveduto a domare l’incendio. «Stavo lavorando sul mio podere quando ho sentito un elicottero passare sulla mia testa e poi all’improvviso perdere quota - racconta uno dei soccorritori - ho alzato gli occhi e ho visto che cadeva a terra. Qualche minuto dopo ha preso fuoco ma quei poveretti sono riusciti a liberarsi». L’elicottero, un Nh-500E del 72° stormo di Frosinone, stava effettuando un volo di addestramento quando ha toccato con il rotore la linea elettrica ed è stato costretto ad un atterraggio fuori campo nei pressi di Arnara, a circa 10 chilometri da Frosinone. «Hanno effettuato un atterraggio in maniera pesante - ha spiegato il maggiore Tersigni, dell’aeroporto di Frosinone - e l’elicottero si è poggiato su un fianco». Ma la dinamica dovrà comunque essere accertata da una commissione d’inchiesta.