Precipita velivolo: due morti

Ignote le cause dell’incidente, forse un guasto all’ultraleggero

Aveva deciso di trascorrere il giorno del suo compleanno nell’Avioclub Artena, vicino a Latina, ma un incidente ha trasformato la festa in tragedia. Cinzia Marra, ventunenne di Tivoli, era a bordo dell’aereo ultraleggero decollato ieri in tarda mattinata insieme con Massimo Petrolo, 53 anni. Poco prima delle 14, subito dopo il decollo, il velivolo è precipitato, provocando la morte dei due passeggeri. In un primo momento si pensava che i due fossero padre e figlia, ma la notizia è stata presto smentita. Erano presenti nella zona tutti gli invitati al compleanno della ragazza. Poco dopo l’incidente, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e personale del 118, anche con l’ausilio di elicotteri, ma non c’è stato nulla da fare. I due hanno perso la vita. I soccorsi sono sopraggiunti poco dopo con l’eliambulanza del 118.
Cinzia Marra e Massimo Petrolo erano decollati a bordo del velivolo ultraleggero dall’Avioclub Artena. Sull’aviosuperficie di Artena, poco distante dal luogo dell’incidente, si erano riuniti parenti, amici e anche il fidanzato della ragazza per festeggiare il compleanno.
Poco dopo il decollo, il mezzo monomotore si è schiantato al suolo, secondo la ricostruzione dei testimoni. Il luogo dell’incidente si trova in località Colle Segatore, tra Cori e Velletri, sulle colline a una trentina di chilometri da Latina. Sul luogo sono accorse molte persone che si sono presentate come parenti dell’uomo e della donna. Non sono ancora chiare le cause dell’incidente, ma il guasto tecnico sembra una delle ipotesi più accreditate, soprattutto per la dinamica dello schianto. L’aereo ultraleggero, infatti, è precipitato subito dopo il decollo. Le indagini sono affidate ai carabinieri e si dovranno accertare tutti gli elementi relativi al mezzo e alla sua manutenzione per cercare di fare luce sulla dinamica della tragedia. I vigili del fuoco di Aprilia e Latina sono intervenuti per recuperare l’aereo ed il sostituto procuratore Marco Giancristofaro ha effettuato un sopralluogo per acquisire maggiori informazio