In preda a un raptus aggredisce due vigili

Grave episodio ieri a San Lorenzo. Una donna con problemi psichiatrici e affetta da Hiv ha aggredito due vigili urbani, intervenuti perché avevano notato che la signora era in preda a una crisi di nervi. «Due famiglie sono in apprensione e ci resteranno fino all’espletamento degli accertamenti per la profilassi Hiv e al danno si unisce la beffa: nel periodo di assenza perderanno il 30 per cento dello stipendio perché legato alla presenza». È quanto denuncia il Sulpm, il sindacato di polizia municipale, in merito all’operazione degli agenti del IX gruppo in via degli Apuani. Lo stato di irritabilità eccessiva della donna che urlava e lanciava oggetti a chiunque, ha spinto il medico intervenuto a disporre il trattamento sanitario obbligatorio. Gli agenti sono riusciti a bloccare la malata, ma sono stati purtroppo vittime dei suoi calci, pugni e sputi. L’episodio, per il Sulpm, «riporta all’ordine del giorno il tema della organizzazione dei servizi della polizia municipale e di come sia poco considerata la tutela della salute del personale».