Predica ad Amauri: i guru di «Farefuturo» vanno nel pallone

E figurarsi se alla fine non avrebbero detto la loro anche sulla formazione della nazionale. Certo, in un Paese di 56 milioni di commissari tecnici, spararne una sull’undici azzurro è sempre un ottimo modo per essere certi che qualcuno ti baderà. E così Farefuturo, la fondazione presieduta dal presidente della Camera Gianfranco Fini, ha pubblicato su Ffwebmagazine, il suo periodico online, una lettera aperta ad Amauri, il bomber della Juventus di origine brasiliana papabile centroavanti nei prossimi mondiali. Nella missiva, un unico (e non richiesto) pistolotto circa le motivazioni necessarie per vestire la maglia della nazionale che «non può essere una seconda scelta», un ripiego in caso di porte sbarrate nella nazionale brasiliana. Povero Lippi, gli mancava giusto questa, mentre si sgola per chiedere ai media di lasciarlo lavorare tranquillo alla costruzione del suo gruppo.