Un prefetto in gonna per mettere ordine dopo il caos Delbono

Renzo Imbeni, dall’83 al ’93. Poi Walter Vitali, poi Giorgio Guazzaloca, poi Sergio Cofferati, infine Flavio Delbono per sette mesi. Negli ultimi 30 anni, all’ombra delle Due Torri, sono stati capaci di eleggere un solo sindaco di centrodestra - Guazzaloca -, di assistere alle dimissioni precipitose per scandali sessuali di un altro - Delbono -, di contestare un sindaco paladino della sinistra che ordinava gli sgomberi dei campi rom - Cofferati-. Ma in tre decadi a Bologna non sono stati capaci di eleggere una donna a primo cittadino. Ma il precipitoso addio di Delbono potrebbe sfatare questo tabù, e mettere un membro del sesso debole a capo dell’amministrazione. Il governo infatti nominerà oggi il commissario, che si insedierà per un anno a Palazzo d’Accursio. Praticamente certa la nomina di Anna Maria Cancellieri, ex prefetto di Genova e già commissario del teatro Bellini di Catania.