Premafin: Groupama avrà il 17%, il titolo vola in Borsa

Il gruppo finanziario guidato da Jean Azèma sottoscriverà un aumento di capitale. Impegno a non cedere FonSai e Milano Ass. per due anni. Giulia Maria Ligresti: «È un segnale di fiducia».

MILANO - I francesi di Groupama entrano in premafin sottioscrivendo un aumento di capitale riservato del valore di 225 milioni di euro.
Il gruppo guidato da Jean Azèma, già presente nel patto di sindacato di Mediobanca, sottoscriverà il 17,09% per 145 milioni di euro con la possibilità di salire fino al 20%. I soci del patto, che scenderà dal 51,27 al 34,18%, si sono impegnati a non cedere Fonsai e Milano Assicurazioni per un periodo di due anni, mentre Groupama resterà socio di minoranza dovrà essere comunque consultata. I transalpini nomineranno almeno un componente del cda. «Riteniamo che l'impegno finanziario di Groupama rappresenti un segnale forte di fiducia nel nostro gruppo», ha dichiarato il presidente e ad di Premafin Giulia Maria Ligresti.
Al rientro agli scambi dopo la sospensione durante il cda che ha deliberato all'unanimità l'ingresso dei francesi, le azioni Premafin segnano ora un balzo in avanti del 13% a 1,115 euro. Bene anche le Fonsai che crescono del 4% a 8,39 euro.