Premafin, il patto cresce

Nel secondo semestre del 2007 i soci di controllo di Premafin (famiglia Ligresti) hanno comprato sul mercato 5,1 milioni di azioni della finanziaria pari all’1,263% del capitale e le hanno conferite al sindacato. Il patto al 31 dicembre 2007 deteneva il 46,6% del capitale Premafin, quota con cui però ottiene il 50,007% dei diritti di voto e quindi il controllo assoluto, per via di oltre 27,5 milioni di azioni proprie possedute dal gruppo e senza diritto di voto.