Premafin riparte Bene Fiat e Stm

A Piazza Affari il nervosismo è alto e l’indice di riferimento ripiega nel pomeriggio, sulla scia delle altre Borse europee, frenato dalle banche. Il Ftse Mib ha perso lo 0,82% e il Ftse All Share lo 0,61%. Maglia nera Unicredit (-11,12%). Pesanti tutte le banche con Intesa Sanpaolo che lascia sul terreno il 4,37%, Bpm il 4,39%, Mps il 2,66%, Banco Popolare il 2,61%, Ubi il 2,32%. Contiene il calo Mediobanca (-0,87%). Dopo lo stop della vigilia le dichiarazioni di Clessidra, che ha formalizzato la sua manifestazione di interesse, e di Unipol, che sul dossier sta facendo analisi e approfondimenti, hanno messo le ali a Premafin (+14,8%) che si porta a 0,29 euro con una performance del +170% in una settimana. La speculazione esce invece da Fonsai che ritraccia (-5,86%). Sugli scudi Fiat (+2,31%). Bene anche Stm (+2,53%) e Autogrill (+1,67%). In rialzo Eni (+0,5%%). Chiusura mista per le principali Borse europee. Il Ftse 100 di Londra avanza dello 0,45% , mentre scendono il Dax di Francoforte (-0,62%), e il Cac 40 di Parigi (-0,24%).