Premi 2005 in aumento dell’8,7%

da Milano

Mercato assicurativo in crescita nel 2005. La raccolta è cresciuta dell'8,7% rispetto al 2004, in cui si era già registrato un ritmo di sviluppo pari al 4,2%. Particolarmente vivace il comparto vita, con una crescita del 12%, a fronte del 4,5% dell'anno precedente. Il mercato danni, invece, è risultato sostanzialmente piatto con volumi in aumento del 2,5% e andamenti molto differenziati tra i vari comparti. Questo il quadro generale emerso del rapporto su mercato assicurativo e performance dei principali operatori, realizzato da Prometeia. Secondo i dati raccolti dalla società di previsioni econometriche, l'affievolirsi dei tassi di crescita del comparto danni è riconducibile al calo del settore dell'auto, che ha vissuto un limitato sviluppo (+0,6%) imputabile al negativo andamento del mercato automobilistico e al rallentamento sul fronte tariffario. Un buon dinamismo invece ha caratterizzato i rami non collegati all'auto (+5,5%). Positiva la raccolta del comparto salute (infortuni e malattie), che ha riportato uno sviluppo del 5,3%. In particolare, il ramo malattia dopo il rallentamento registrato nel 2004 ha messo a segno un incremento dell'8,8%. Per quanto riguarda l'analisi dei dati di bilancio dei gruppi assicurativi quotati, il rapporto evidenzia buoni risultati economici grazie a livelli contenuti di spesa e sinistrosità, accompagnati da rendimenti positivi degli investimenti. La redditività media nell'esercizio 2005 dei gruppi quotati, espressa in termini di Roe, è stata pari al 13,4%, e la performance di Borsa dell'indice di settore è stata superiore all'indice generale.